Franco Mussida racconta l’open week del CPM Music Institute

Ai microfoni di This Morning il Maestro Franco Mussida intervistato da Chiara Giuria Cortese ha raccontato il ricco programma dell’open week organizzato al CPM Music Institute (Via Elio Reguzzoni, 15 – Milano) scuola diretta e fondata da Franco Mussida. Dal 18 al 21 novembre torna l’appuntamento con l’OPEN WEEK. Quattro giorni di seminari, incontri e masterclass con artisti e professionisti della Musica, inseriti anche quest’anno all’interno del programma della MILANO MUSIC WEEK, di cui il CPM è Educational Partner.

 

Come ogni anno, l’Open Week propone momenti che si presentano come occasioni straordinarie per scoprire e conoscere tutte le sfumature del mondo della Musica. Sul palco del Teatro del CPM si alterneranno addetti ai lavori, artisti e musicisti disponibili a raccontare la propria esperienza e a confrontarsi con gli studenti della scuola e il pubblico.

L’edizione autunnale prevede incontri con artisti del calibro di MORGAN, lo storico componente dei New Trolls VITTORIO DE SCALZI, la cantautrice SERENA BRANCALE, il musicista sperimentale NIKO SOLORIO, il percussionista PETIT SOLO DIABATÈ, il chitarrista ALBERTO TURRA e il TANN Trio, il duo electro – pop I’M NOT A BLONDE e il giovane cantautore CORDIO.

Presenti anche importanti operatori del settore come il Sound Designer MANUELE MONTESANTI, il giornalista e speaker radiofonico MASSIMO COTTO, il manager ROMEO GROSSO e l’Amministratore Unico dell’agenzia di comunicazione Parole & Dintorni RICCARDO VITANZA.

Tutte le masterclass e gli incontri sono ad ingresso libero previa prenotazione (inviando un’e-mail al seguente indirizzo corsi@cpm.it), ad esclusione della Drums Masterclass a cura di Petit Solo Diabatè di martedì 19 novembre, della Guitar Masterclass a cura di Alberto Turra e della Voice Masterclass a cura di Serena Brancale previsti per giovedì 21 novembre che saranno aperti per gli studenti e a pagamento per gli esterni (per info e costi consultare il sito www.cpm.it).

Qui di seguito l’intervista a Franco Mussida in cui il Maestro ci racconta che cos’è il CPM Music Institute e come si svilupperà l’open week.

Intervista Franco Mussida

Il CPM Music Institute di Milano, presieduto e diretto fin dalla sua fondazione da Franco Mussida, dal 1984, con un modello didattico multidisciplinare che abbraccia le professioni legate agli strumenti dell’orchestra moderna a quelle dell’indotto musicale (dai tecnici del suono ai produttori), ha offerto e offre a migliaia di giovani l’opportunità di ritagliarsi spazi di lavoro e di prospettiva creativa. A maggio 2017 il CPM Music Institute ha ottenuto dal MIUR il riconoscimento AFAM per il rilascio del Diploma Accademico di Primo Livello in Popular Music, equivalente alla Laurea Triennale e riconosciuto sul territorio nazionale e in tutti i Paesi Europei. Inoltre, da Novembre 2018 è membro dell’AEC – Association Européenne des Conservatoires, Académies de Musique et Musikhochschulen, un’associazione volontaria che rappresenta gli Istituti Superiori di Educazione Musicale.  Grazie alla stima di tutto il comparto musicale, il CPM Music Institute è riconosciuto crocevia per il mercato dei lavori della Musica. Ruolo ribadito nelle sue Open Week, che dal 2007 permettono ai suoi allievi – ma anche agli appassionati di Musica – di incontrare artisti e strumentisti di prestigio italiani e internazionali (Ligabue, Guccini, Elisa, Caparezza, Daniele Silvestri, Ermal Meta, Peppe Vessicchio, Ghemon, Vince Tempera, Brunori SAS, Red Canzian, Robben Ford, Virgil Donati, Tony Levin, Gavin Harrison, Mary Setrakian, Joey Blake) per conoscere tutto quello che succede nel mondo della Musica. Al giorno d’oggi, molti dei suoi diplomati lavorano in orchestre prestigiose, suonano e cantano per gruppi e artisti di grande appeal (da Laura Pausini alla PFM), mentre molti hanno intrapreso carriere artistiche proprie (da Chiara Galiazzo a Renzo Rubino fino a Cordio e Mahmood, vincitore di Sanremo 2019). Dal 1988, attraverso progetti di ricerca che utilizzano le sue proprietà educatrici, si occupa anche di portare la Musica in luoghi estremi: CO2 è l’ultimo in ordine di tempo tra i tanti progetti italiani ed europei realizzati. Concorre inoltre a realizzare progetti musicali educativi per l’industria, come la progettazione di una radio di qualità per il circuito NaturaSì e i corsi formativi per i partecipanti ad Area Sanremo.

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Invia il tuo whatsapp alla diretta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi